tatuaggimilano.net - Cerca i migliori Studi e Shop di Tatuaggi a Milano e provincia

in News

Sembra impossibile che dei tatuaggi siano in grado di muoversi dal vivo sulla pelle. Ne abbiamo viste di tutti i colori: dai tatuaggi 3d fino a quelli fluorescenti e ora arrivano anche gli Ink mapping. È una tecnica grazie alla quale dei semplici tatuaggi, apparentemente statici, prendono vita, iniziando a creare dei disegni sulla pelle, a illuminarsi e a uscire dal corpo delle persone per proiettarsi nello spazio circostante.

Gli ideatori di questa curiosissima tecnica sono Oskar e Gaspar, degli artisti portoghesi visivi e multimediali, che hanno unito due grandi passioni, creando un vero e proprio successo nel campo dei tattoo, che ha dato origine a curiosità anche nei meno appassionati. Si tratta di semplici proiezioni realizzate, però, dal vivo, nell’istante stesso in cui il tatuaggio viene identificato.

 

Grazie a questo tipo di proiezioni “in diretta”, è possibile assistere a degli effetti strabilianti, con dei tatuaggi che iniziano a moltiplicarsi sulla pelle della persona selezionata, creando nuovi disegni che sembrano reali.

 

Questi arrivano a illuminarsi e muoversi per conto loro, allora si vedono serpenti che strisciano sul corpo della persona tatuata, uscendo dallo stesso e raggiungendo quello del vicino. Stelle che brillano e figure che prendono vita, con espressioni curiose, che sembrano, quasi, voler comunicare con noi.

 

I fortunati che hanno potuto partecipare all’esperimento dei due artisti sono rimasti tutti stupiti dagli effetti dell’Ink mapping. E pensare che Oskar e Gaspar hanno iniziato a sperimentare sui loro stessi tatuaggi, accorgendosi di poter creare con facilità delle situazioni surreali e tutte nello stesso istante in cui vengono proiettate.

 

Presentati per la prima volta a Lisbona nel 2015, questa tipologia di tatuaggi ha attirato, come era lecito attendersi, sin da subito l’interesse degli esperti.

 

E ora che abbiamo visto anche questa, ci chiediamo ancora che possa potremmo aspettarci in futuro dal mondo dei tattoo, che non smette mai di stupirci.

publisher
back to top