tatuaggimilano.net - Cerca i migliori Studi e Shop di Tatuaggi a Milano e provincia

in News

Se non avete mai sentito parlare di tatuaggi fluorescenti, allora significa che vi siete lasciati sfuggire la nuova moda che, direttamente dagli USA, nell’ultimo periodo sta spopolando anche in Italia. Si tratta di un particolare tipo di tattoo che si illumina solo se esposto a raggi UV, rimanendo altrimenti nascosto. Un’ottima maniera per farsi un tatuaggio che, magari, volete nascondere ai genitori oppure per farvi incidere sulla pelle delle dediche personali che non volete mostrare apertamente.

I tatuaggi fluorescenti rappresentano, in parte, una rivoluzione nell’ambito tattoo, che è sempre alla ricerca di nuove tecniche originali per stupire gli amanti di questo settore e non. Il risultato dei tatuaggi UV può dipendere dalla grandezza e dall’inchiostro usato, a seconda dei quali potrebbe essere visibile in parte o completamente nascosto dalla normale luce. L’ideale sarebbe aggiungere alcuni dettagli in colori vivaci con l’inchiostro UV a dei normali tatuaggi, che potranno essere svelati solo sotto una certa luce.

 

Questo tipo di tatuaggi sono adatti anche a nascondere alcune cose di cui non volete che gli altri vengano a conoscenza. Oppure possono essere scelti semplicemente per stupire e dimostrare la propria originalità anche in termini di tattoo. Per sfruttare pienamente la loro caratteristica bisogna giocare con i colori e scegliere quelli che, secondo voi, risulteranno avere un aspetto migliore al buio. L’effetto ottenuto sarà quello “evidenziatore”.

 

Nonostante ci siano state numerose critiche contro i tatuaggi fluorescenti, nell’ultimo periodo si sono visti dei notevoli miglioramenti nella tecnica. In ogni caso, per non rischiare di avere reazioni indesiderate, è sempre meglio rivolgersi a un professionista e prendersi cura del proprio tatuaggio una volta terminato.

 

Infine, chiudiamo con una interessante novità relativamente a questo particolare tattoo: sembra che i ricercatori di Cambridge, università del Regno Unito, abbiano trovato il modo di iniettare un micro sensore appena sotto la superficie della pelle per tenere controllati i livelli di glucosio del corpo.

publisher
back to top