tatuaggimilano.net - Cerca i migliori Studi e Shop di Tatuaggi a Milano e provincia

in News

Nel week-end di venerdì, sabato e domenica 8-9-10 aprile si è svolto il convegno dei tatuaggi presso l’Unipol Arena di Bologna, dove moltissimi tatuatori, provenienti da ogni angolo del pianeta, si sono sfidati a colpi di macchinetta, accompagnati da spettacoli musicali e molto altro.

Per gli appassionati dei tattoo questa è stata un’occasione per vedersi realizzare un’opera d’arte sulla pelle da alcuni dei più grandi esperti a livello mondiale.

 

L’esposizione si è svolta venerdì dalle 14 alle 24, sabato dalle 12 a mezzanotte e domenica dalle 12 alle 22 presso l’Unipol Arena, che, alla fine, è stata preferita alla Fiera. L’organizzatore principale è stato Marco Leoni, proprietario dello studio “Body Markings” in via Del Borgo di San Pietro, affiancato da Genziana Cocco, proprietaria del Sundance Tattoo in via San Felice.

 

All’evento sono stati presenti più di 250 tatuatori, provenienti da oltre 24 Paesi, tra cui il Giappone e gli USA. Tra tatuatori già affermati e altri meno conosciuti, ma già promettenti, i partecipanti hanno potuto farsi realizzare dei tatuaggi dai migliori professionisti del settore.

 

Il numero di ingressi era limitato e bisognava prenotare in tempo per aggiudicarsi un posto. I biglietti costavano 20 euro per una giornata, mentre era possibile abbonarsi per tutti e tre i giorni alla cifra di 50 euro.

 

C’è stata una panoramica a 360° nel mondo del tattoo, con la vendita di prodotti del settore, come poltrone, macchinette e altri accessori. I tatuatori sono stati accompagnati da balli e spettacoli, mentre è stata escogitata anche una soluzione per chi avesse con sé dei bambini, creando una zona in cui potessero divertirsi con dei colori atossici.

 

In bella mostra c’è stata anche una mostra dedicata al fumettista Magnus, organizzata da Riccardo, figlio dell’illustratore, che ha proprio uno studio di tatuaggi a Bologna, in via Toscana (“Draw Tattoo” è il nome di questo studio).

publisher
back to top